Implantologia dentale senza dolore: Sedazione Cosciente!

17 views
0

L’anestesia generale è uno stato di coma farmacologicamente indotto, temporaneo e reversibile, che si compone di tre componenti ipnosi, analgesia e rilassamento muscolare ottenuto mediante la somministrazione al paziente di tre farmaci: un ipnoinducente, un analgesico e un miorilassante (in alcuni casi un farmaco può svolgere contemporaneamente due di queste funzioni). Il fine dell’anestesia è indurre temporaneamente la perdita totale della coscienza, con soppressione di ogni tipo di sensibilità; le sue maggiori applicazioni riguardano la chirurgia.

Il responsabile dell’induzione, del mantenimento e della risoluzione dello stato di anestesia generale è il medico anestesista.

Posso eseguire l’implantologia anche con problematiche precedenti?

Certo. Questa metodologia è applicata in tutte quelle persone in cui i denti sono gravemente compromessi e non offrono garanzia di durata nel tempo e può essere effettuata anche in caso di piorrea (non esiste infatti rigetto implantare) o di pazienti edentuli(anzi l’intervento può essere addirittura più semplice e meno invasivo in questo caso). Addirittura in casi di pazienti con osso non sufficiente è possibile intervenire: grazie alle moderne tecniche scientifiche l’osso viene rigenerato e si può realizzare successivamente una protesi fissa.

About author